IL CAFFÈ


Amiamo il caffè, amiamo il vero espresso italiano

A VOLTE PUÒ BASTARE UN CAFFÈ

Il freddo a volte ti penetra nelle ossa, senti gli occhi gonfi e i pensieri pesanti.
Quella mattina mi sentivo esattamente così.
Camminavo per quelle strade che erano sempre state mie e le sentivo estranee, in un attimo non mi appartenevano più.
I passi sulla strada incrociavano i miei pensieri e andavano avanti insieme.
I volti delle persone che incrociavo mi sorridevano, a volte sì e a volte no, gli occhi degli altri su di me, non li sopportavo.
Semaforo, è rosso, mi fermo. Semaforo, è verde, posso andare.
Arrivo a casa, finalmente. Mi sento al sicuro e ho bisogno di caffè.
La mia capsula preferita, la Sublime di Caffè Ottavo e in un attimo è pronto.
Lo sento scendere nella gola, il gusto riempie la mia bocca, il profumo le mie narici.
Non è più così freddo, i pensieri si sciolgono, mi sento vivo.
Penso. La vita è equilibrio, quello perso e ritrovato.
Basta poco. Anche un caffè a volte può bastare e oggi è bastato.

LA STORIA DEL CAFFÈ


LE VARIETÀ DI CAFFÈ

Il caffè è una bevanda che si ottiene dalla torrefazione e macinazione di semi di alcune specie di alberi tropicali (Coffee) appartenenti alla famiglia botanica delle Rubiaceae.

Oggigiorno i maggiori produttori mondiali di caffè sono Brasile, Vietnam, Colombia, Indonesia, Messico, Guatemala, Honduras, Perù, Etiopia e India.

Nel mondo esistono circa cento di specie di Coffee, tuttavia quelle utili ai fini commerciali sono solo una decina.

Tra di loro queste specie si differenziano per svariati fattori: l’altezza delle piante, la varietà delle foglie, il profumo del fiore, la grossezza ed il colore dei semi, il gusto, il contenuto di caffeina e la resistenza alle avversità climatiche.

Tra di esse le più diffuse, coltivate e conosciute sono la Coffea arabica (meglio conosciuta come “arabica”) e la Coffea canephora (meglio conosciuta come “robusta”).


Coffea Arabica

Il Coffea Arabica è originaria dell’Africa e dell’Arabia, è una specie molto pregiata ma al tempo stesso delicata.
I suoi semi sono piccoli, di colore verde-rame e dal profumo intenso.
Il caffè ricavato dall’Arabica è un caffè dal gusto morbido e raffinato, dalla corposità rotonda e profumata.

Coffea Robusta

Il Coffea Robusta è una pianta originaria dell’Africa tropicale e ad oggi molto coltivata grazie alle sue doti di adattabilità.
Possiede semi di forma tondeggiante, irregolari e di color variabile dal marrone al grigioverde.
​Il caffè ottenuto da questa specie è un caffè intenso, dal gusto persistente e dalla corposità piena.

LA TORREFAZIONE

La tostatura del caffè avviene con l’utilizzo di aria calda. I chicchi galleggiano quindi nel flusso di aria calda e nel giro di 4 o 5 minuti si arrostiscono in modo uniforme. Durante la torrefazione i chicchi di caffè subiscono diverse modifiche.
  • PERDITA DI PESO

    dovuta all’evaporazione dell’acqua e di alcune sostanze volatili; aumento del volume rispetto al prodotto crudo.

  • COLORAZIONE BRUNO-NERASTRA

    dovuta alla carbonizzazione della cellulosa ed alla caramellizzazione degli zuccheri.

  • IL CAFFEONE

    comparsa, sulla superficie dei chicchi, di un olio brunastro (il caffeone), che determina il caratteristico aroma.

  • LEGGERA PERDITA DI CAFFEINA

    dovuta al calore.

All’aumentare della temperatura di tostatura del caffè, diminuisce il contenuto di caffeina dei chicchi. La tostatura inoltre aumenta la friabilità del prodotto rendendo più agevole la macinazione dei chicchi.

LE MISCELE

Le miscele di caffè sono ottenute mescolando vari tipi di caffè provenienti da zone diverse.

Ottenere delle buone miscele è l’attività dei degustatori specializzati, i quali hanno il compito di decidere sia l’acquisto delle materie prima sia di determinare i tipi e le quantità di caffè torrefatto necessari a ottenere la miscela desiderata, in relazione al gusto che si vuole imprimere al caffè.

Get in Touch

Follow Us

and be Connected